Formare il futuro anche attraverso il design

Intervista ad Alberto Petruzzelli di Hape

Lo studio del design è sempre stato un elemento preponderante nella progettazione di un giocattolo. Come è mutato nel tempo il suo sviluppo? Quali aspetti distinguono un gioco da un altro sotto la superficie? Abbiamo girato la domanda ad Alberto Petruzzelli, responsabile del Sud Europa per Hape, azienda del settore fondata 25 anni fa dal tedesco Peter Handstein, la cui ricerca nel campo del design è stata gratificata da numerosi riconoscimenti e la cui mission: “forming the future” (formare il futuro) ben ricorda che saranno i bambini, oggi intenti a giocare, gli adulti che costruiranno il nostro domani.

I prodotti della gamma Hape si contraddistinguono per una costante innovazione stilistica, come si progetta un oggetto di design quando è destinato ai più piccoli?

La nostra priorità è quella di creare dei prodotti che abbiano un valore di gioco importante, ossia giocattoli attraverso cui i bambini possano imparare e migliorare le proprie abilità. Successivamente pensiamo a un giocattolo che sia stilisticamente attraente, prestando al contempo la massima attenzione alla sicurezza dello stesso.

Hape si impegna fortemente per la tutela dell’ambiente, in quali modi si concretizza questo impegno?

Principalmente attraverso la continua ricerca nell’uso di materiali ecosostenibili, come il bambù o il legno certificato FSC, e tramite il miglioramento dei nostri processi di produzione in modo da ridurre al minimo il fabbisogno energetico e abbassare il più possibile l’impatto ambientale dell’Azienda.
Anche il nostro packaging è riciclabile e per stamparlo utilizziamo un inchiostro naturale a base di soia.

Hapé Eco-toys è forse la linea di prodotti più legata all’etica eco-friendly, ritiene che rappresenti lo standard del prossimo futuro?

In realtà noi lo speriamo. Ma siamo molto fiduciosi perché incontriamo sempre più partner che credono in ciò che proponiamo, e non solo per motivi commerciali.

Quali altri aspetti della filosofia aziendale di Hape la distinguono dalle aziende che non aderiscono a un manifesto etico?

Hape è anche fortemente impegnata nel sostenere le economie locali promuovendo opportunità di lavoro, di formazione e attraverso la costruzione di scuole nel Guizhou (una delle province più povere della Cina) per offrire la possibilità di un futuro migliore a molti bambini meno fortunati.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>