Camera con vista…mare

L’edificio occupa l’ultimo lotto libero del piano particolareggiato “Marinara”, in prossimità del porto turistico, ma rivolto verso l’abitato di Marina di Ravenna.

La fase progettuale, iniziata nel 2006, si è conclusa, dopo svariate modifiche e un lungo iter burocratico tra Demanio e Comune, nei primi mesi del 2010, mentre a fine dello stesso anno, sono partiti i lavori.

L’oggetto dell’intervento prevedeva la realizzazione di abitazioni per vacanze, per cui l’obbiettivo prefissato fu di progettare un edificio con appartamenti da vivere en plen air.

Un vincolo progettuale autoimposto è stato di cercare di limitare il più possibile l’impatto dell’edificio sull’area che doveva ospitarlo, in quanto dovendo saturare completamente il lotto e dovendo erigere quattro piani fuori terra, il rischio era quello di creare un edificio fuori scala rispetto all’edificato limitrofo.

Il risultato, frutto di una mediazione stilistica tra l’adiacente comparto di Marinara e gli obbiettivi progettuali da perseguire, è un edificio dalle forme frammentate, tenute insieme dalle strutture degli shades perimetrali, che contribuiscono ad “alleggerirlo”.

Tutti gli ambienti di ciascuna unità immobiliare prospettano su balconi con profondità di 3,00 metri, collegati agli ambienti interni tramite ampie vetrate; la privacy tra i vari spazi esterni è garantita dalle due gallerie che tagliano l’edificio in tre blocchi ben distinti, collegati tra loro dai corridoi aerei al primo e al secondo piano.

La struttura ospita al piano terra due spazi commerciali e l’ingresso alle residenze, distribuite in numero di cinque per piano sui tre livelli superiori; il piano coperture è occupato in larga parte dai lastrici solari delle cinque unità del terzo piano, mentre le restanti superfici accolgono gli impianti fotovoltaico e solare termico.

Luogo: Marina di Ravenna (Ra)
Progetto: Arch. Enrico Gaudenzi, Arch. Alberto Polacco
Studio: AtelierTerritorio
Anno: 2012

Comments are closed.