Capriate…..a sorpresa

In origine era un anonimo e piccolo appartamento dalle pareti e soffitti bianchi, inserito in un vecchio stabile del centro storico, nel cuore di Ravenna, che doveva essere rivisto e ristrutturato completamente.
Essendo posto al primo ed ultimo piano dell’edificio, oltre al solaio di calpestio, occorreva rilevare e soprattutto verificare lo stato di conservazione del tetto e constatarne la solidità strutturale.
Dopo aver attraversato la stretta botola del sottotetto apparvero a sorpresa tre fantastiche capriate in legno, ben conservate e sconosciute pure ai proprietari.
Fu subito chiaro che quegli elementi architettonici dovevano essere riportati alla luce e lasciati in vista; occorreva quindi elaborare un progetto che valorizzasse le capriate, senza tuttavia modificare le richieste e le esigenze dei committenti.

Per fare questo, sono state progettate delle “quinte murarie” per dividere gli ambienti, ma che non arrivavano al tetto, per far in modo che le capriate non venissero intaccate o spezzate da “elementi di disturbo” e che da ogni punto della casa si potesse godere della loro vista.
In questo modo tutta la zona giorno veniva ad essere a “cielo aperto” mentre solo nel bagno e nella zona notte veniva realizzata una soffittatura.
Questa conteneva una illuminazione rivolta verso l’alto e delle aperture realizzate con “tagli di vetro” che permettevano di ammirare anche da lì, tutto il tetto composto dalle capriate, dai travicelli e dalle vecchie tavelle ripulite e trattate a cera.

Progetto 2008
Realizzazione 2009
Luogo Ravenna centro storico

Arch. Diego Rinaldini
Arch. Valentina Missiroli

Arthema Progetti
Via Ravegnana, 103 – 105
48121, Ravenna
0544 – 470367

www.arthema.org
arthema@arthema.org

Comments are closed.