Casa L, L come luce

Casa L è il risultato di un progetto di ristrutturazione di una villa unifamiliare risalente agli anni ’70. Due elementi chiave hanno guidato il progetto: la luce e l’efficienza energetica.

Si è cercato di ampliare il più possibile le aperture, in origine più ridotte secondo il tipico impianto anni ’70, per aumentare l’ingresso della luce naturale e la visuale verso il giardino esterno.

L’edificio si svolge quasi totalmente al piano primo, se si esclude un’unica sala al piano terra con il camino, dedicata ai momenti conviviali. Una scala in resina conduce al primo piano dove si sviluppano le altre stanze: la cucina, la zona living, due camere da letto e due bagni, di cui, quello di servizio, nascosto sapientemente da una boiserie. Nella camera padronale è stato demolito il solaio per ottenere un doppio volume.

I pavimenti, realizzati in pietra ricostruita, richiamano parte del rivestimento esterno. Nel progetto è stata data grande attenzione alla ricerca impiantistica e all’efficienza energetica evitando il più possibile i ponti termici attraverso la realizzazione di un capotto esterno, il tetto in legno e l’impianto di riscaldamento e raffreddamento a pavimento.

Comments are closed.