Un open space contemporaneo nelle soffitte di un palazzo ottocentesco

Il tempo che si stratifica sulla “pelle” dell’edificio, cela al suo interno un open space contemporaneo le cui caratteristiche spaziali, segno dell’era presente, vengono isolate da quelle temporali in un’architettura capace di dialogare con il passato.

Il centro storico di faenza è lo scenario della residenza per una giovane e dinamica famiglia, opera dello studio pinoni+lazzarini architects, che ne segue la direzione artistica ed interior design. La materia su cui si trovano ad operare, nelle soffitte di un palazzo ottocentesco, è un ambiente spoglio, privo di elementi caratterizzanti ma che conservava tuttavia una certa purezza spaziale. Per questo, la scelta è stata quella di enfatizzare il soppalco interno, in parte già presente, per recuperare ambiti formalmente interessanti, generando interazioni capaci di differenziare la fruizione degli spazi, mediante affacci sulle aree sottostanti. Gli ambienti del piano superiore ed inferiore vengono concepiti quindi come un unico spazio, grazie alla presenza del parapetto in vetro che non crea un limite percettivo verso la zona sottostante. L’articolazione dei percorsi consente una fruibilità totale, anche tra i due livelli, oltre che percettiva anche fisica.

Una spiccata sensibilità verso i materiali, ha posto in accostamento superfici monolitiche trattate in malta cementizia ad elementi in legno naturale, facendo dialogare contemporaneità e tradizione. Il calcestruzzo armato perde il classico connotato di materiale strutturalmente portante e diventa l’elemento predominante nell’arredo. Una soletta in calcestruzzo a vista, sospesa, attraversa tutti i locali della casa, dalla zona giorno, alla zona notte, esaltandone le caratteristiche strutturali diventando camminamento, cucina, camino e testata del letto, legando insieme ogni spazio dell’abitare. Pezzi classici del design, completano questi ambienti, dal sapore estremamente contemporaneo.

La ricerca progettuale è totale e coinvolge ogni dettaglio di questa residenza, celata tra le mura storiche del centro cittadino, che rispecchia un modo attuale ed autentico del vivere.

Luogo: Faenza (Ra)
Progetto: direzione artistica e interior design Architetti Umberto Jacopo Maria Pinoni e Paolo Lazzarini
Studio: pinoni+lazzarini architects
Anno: 2013

Comments are closed.